Cerca
  • Angelo Ridolfo

E voi? siete connessi? ... con voi stessi?

Aggiornato il: feb 3

Ho letto un altro post, su Medium, e' in inglese ma sono certo non sia certo la lingua straniera la cosa che vi impedirà di cliccare e scoprire una piccola perla di saggezza di comunicazione. Insomma, lo so, se siete uno dei pochi eletti (autoletti per intendere) che legge i post random che pubblico qui, so anche che siete quasi certamente poliglotti, poliedrici, bilingue se non trilingue o almeno con un dialetto del sud ed uno del nord.


In ogni caso, il vostro tempo e' prezioso quindi vado al sodo. Evito di ripetere quanto scritto nel post. Vi dico pero' perche' dovreste leggerlo. Perché vi farà forse porre delle domande e la domanda migliore che si possa fare da queste parti e': ma io sto comunicando in maniera efficace? ovvero: mi sto connettendo con gli altri? Che gli altri siano in ambito lavorativo, i clienti, i potenziali tali, lo staff o che siano in ambito di vita privata: il partner, i figli, gli amici o tutti gli altri, poco importa.


Se poi siete come me, di quelli che della comunicazione ci vogliono fare una ragione di relazioni personali e di lavoro (perché poi diciamocelo sono due etichette della stessa cosa), allora la domanda prioritaria cambia e diventa: ma io sono connesso con me stesso? E dopo questo dilemma amletico vi lascio al link e se poi ne volete discutere un po' piu' in profondita e mettervi in gioco per comunicare meglio ed ottenere migliori risultati (da voi stessi) e dagli altri, io sono qua. Buon tutto ed alla prossima.




https://medium.com/school-of-connection/why-connection-is-the-antidote-to-fear-anxiety-d63907a58928


15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 

©2020 by glocalpr.com. Proudly created with Wix.com